Mostra VENTI DI GUERRA

Visitabile  fino al 14 Novembre 2015

 

Venti matite di guerra - immagine

Grazie alla collaborazione con Enzo Perriello, direttore artistico di Balloon, la principale manifestazione lucana legata al mondo del fumetto, la sezione Avis di Pescia, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, ha portato nella sala al piano terra del Palazzo del Podestà, in piazza del Palagio, la mostra “Venti matite di guerra”. Una mostra per molti aspetti singolare, che propone 20 vignette satiriche sulla guerra, 20 punti d’osservazione, diverse angolazioni e sensibilità e timbri e colorazioni. Ed è intrigante come un tema tanto generico- che ahimè diventa ogni volta, dolorosamente un numero impressionante di tragici particolari -si manifesti in tante immagini che ci pongono altrettanti quesiti, riflessioni e provocazioni. Un maniera per non addormentarci davanti alla cronaca che a volte diventa fondale, sfondo, texture; un modo per riportarci ai particolari, ciascuno dei quali sente tutta la devastazione e tutta la distruzione su di sè; perché ogni singola cellula di ogni singolo corpo e di ogni singola anima subisce la devastazione della guerra intera. L’Avis di Pescia vuole stare dalla parte della memoria, dell’impegno per la libertà e per i diritti di chiunque. La mostra è stata curata da Giulio Laurenzi, uno degli animatori di Balloon, ma soprattutto autore di satira anch’egli e fra i più autorevoli. La mostra comprende opere di autori come lo stesso Laurenzi, Stefano Disegni, Riccardo Mannelli, Danilo Maramotti, Filippo Frago, Bruno Bozzetto e Tullio Altan. Sarà visitabile fino a sabato 14 novembre, agli orari di apertura della Gipsoteca Libero Andreotti: martedì e giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, mercoledì dalle 9 alle 12, giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, venerdì e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19, sabato: dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Alla presentazione della mostra, in programma sabato alle 16.30, hanno confermato la partecipazione Giulio Laurenzi, Marcello Mangiantini, Frago, l’editore di Frigidaire Vincenzo Sparagna, i responsabili del gruppo di Pistoia di Emergency e quelli dell’associazione I Colori della Ceiba, il console del Perù Orlando Felipe Velorio Pérez, i giornalisti Rocco Pezzano e Walter De Stradis.

049 (Large)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *