Sabato 5 Maggio

 

 

PISTOIA CITTA’ DEGLI AIRONI

Piccolo trekking urbano alla scoperta della natura in città.
Sabato 5 maggio, ore 9-12
La Sezione Soci Unicoop di Pistoia e il Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus insieme per far conoscere meglio ai pistoiesi, dopo l’anno in cui la città è stata la Capitale Italiana della Cultura, anche le ricchezze naturalistiche del territorio.
Sabato 5 maggio (ore 9) si parte con una Guida Ambientale del Centro per un mini-trekking urbano con il binocolo fra Piazza della Resistenza e la Brana, alla scoperta delle piante e degli animali che hanno scelto di convivere con l’uomo.
Capperi, bocche di leone ed altre essenze spontanee sulle pietre dei monumenti e lungo i corsi d’acqua, aironi e falchi che nidificano nei parchi e sulle grandi cupole: il cuore verde di una città inedita, da leggere con gli occhi dell’appassionato di natura.
In particolare la visita sarà dedicata alla “città degli aironi” che costituisce una fra le emergenze naturalistiche di Pistoia: una piccola colonia di Airone cenerino che si è insediata sui grandi cedri del parco e della fortezza, in pieno centro cittadino.
Di solito l’Airone cenerino nidifica nei boschi planiziali, negli arbusteti e nei canneti intorno alle paludi, ma talvolta può scegliere anche parchi cittadini purché vi siano alberi di discrete dimensioni che possano accogliere gli enormi nidi.
Guardando meglio, ci si accorge che non ci sono solo gli aironi, ma anche Taccole, Gazze, Gheppi, Falchi pellegrini e tanti piccoli uccelli; se poi ci si sposta sulla vicina Brana, le specie aumentano, con tante opportunità per un divertente birdwatching cittadino.
La visita è gratuita ma è necessaria la prenotazione presso la Sezione Soci Unicoop (057334615, sez.pistoia@socicoop.it) o il Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus (0573/84540, fucecchio@zoneumidetoscane.it).
Il programma completo delle visite primaverili è su www.paduledifucecchio.eu
 

I RAPACI DIURNI DEL PADULE DI FUCECCHIO E DEL MONTALBANO
Incontro con Giorgio Paesani
Sabato 5 maggio 2018, ore 16 al Centro Visite
 
Come ogni ecosistema strutturato il Padule di Fucecchio ed il complesso collinare del Montalbano hanno i loro predatori alati: quelli posti al vertice della piramide ecologica sono gli uccelli rapaci.
 

Falco Pecchiaiolo – Foto di Alessio Bartolini


 
L’identificazione, la fenologia migratoria e riproduttiva, le tecniche di caccia, lo stato di conservazione di questi uccelli (delle sole specie diurne), ed altri aspetti ancora, saranno i temi trattati dall’ornitologo livornese Giorgio Paesani.
 
 
 
Rispetto al passato, quando una forte persecuzione diretta aveva decimato questi uccelli, determinando per molti di essi l’estinzione a livello locale, negli ultimi tre decenni si è assistito ad una generale positiva evoluzione, che rende più probabile l’osservazione di questi uccelli in ogni periodo dell’anno.
La diversificazione nell’ambito di questo gruppo è elevata: l’evoluzione ha infatti plasmato poche specie molto adattabili, come la poiana ed il gheppio, ed un numero più elevato di rapaci ad ecologia specializzata come il biancone ed il falco pescatore.
Giorgio Paesani svolge per conto del Centro Ornitologico Toscano attività di formazione per rilevatori di uccelli rapaci e coordina i campi di studio che si svolgono nell’Arcipelago Toscano in occasione della migrazione di questi uccelli. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative sui rapaci.
L’incontro rientra nell’ambito del progetto “Natura & Cultura – Ambiente, storia e tradizioni del Padule di Fucecchio e dintorni” che prevede da marzo a giugno un ciclo di incontri con esperti sull’ambiente, la storia e le tradizioni locali della Valdinievole.
Il progetto, nato dalla collaborazione fra il Centro RDP Padule di Fucecchio e il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme, è finanziato dalla Fondazione CARIPT sul bando 2017 “Eventi e attività culturali” con il cofinanziamento del Comune di Monsummano Terme.
Info Centro RDP Padule di Fucecchio, tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it
Il programma completo degli incontri “Natura & cultura” è su www.paduledifucecchio.eu

Domenica 6 Maggio


 
VISITA ALLA RISERVA NATURALE DEL LAGO DI SIBOLLA
Domenica 6 maggio, ore 9-12
Il Lago di Sibolla è da considerare, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana; camminando intorno al lago si potranno osservare i caratteristici “aggallati” di torba ricoperti di sfagno, un muschio di origine nordica tipico delle “tundre” scandinave, su cui crescono rigogliose le Felci reali, maestosi relitti di clima caldo umido.
La zona palustre è prevalentemente coperta dal “magnocariceto”, costituito da elofite appartenenti al genere Carex, mentre ai margini del lago si trovano piccoli boschi igrofili a prevalenza di Ontano nero e prati umidi acidofili.
Visitando oggi la Riserva Naturale del Lago di Sibolla è possibile immaginare (seppure in proporzioni ridotte) quale doveva essere l’aspetto paesaggistico ed ambientale dei vicini Paduli di Fucecchio e di Bientina prima delle bonifiche del secolo scorso.
Negli ultimi anni, con l’istituzione dell’area protetta, sono aumentate anche le presenze di uccelli acquatici e sulle rive del lago si è insediata una colonia di aironi coloniali; la visita offre quindi spunti interessanti anche per gli appassionati di birdwatching.
Difficoltà: nessuna.
Attrezzatura: scarponcini da trekking, binocolo.
Quota di adesione: € 6,00 (€ 4,00 fino a 18 anni).
Il programma completo delle visite primaverili è su www.paduledifucecchio.eu
ORARI DI APERTURA
APERTURE DEL CENTRO VISITE E DELL’OSSERVATORIO
Grazie alla disponibilità del personale e dei collaboratori del Centro RDP Padule di Fucecchio e dei volontari dell’Associazione Amici del Padule di Fucecchio, vengono assicurate anche nel mese di maggio le aperture del Centro Visite di Castelmartini  e dell’osservatorio faunistico de Le Morette.
Il Centro Visite è aperto al pubblico il sabato con orario 15-18 e la domenica e festivi (1 maggio) con orario 9-12 e 15-18 (gli altri giorni su prenotazione).
L’osservatorio faunistico è aperto con personale e cannocchiale a disposizione nelle giornate di martedì 1 maggio e domenica 20 maggio (ore 9-12 e 15-18); è sempre accessibile autonomamente con il percorso Le Morette (vedere il percorso).
La visita del Centro e quella autonoma all’osservatorio sono libere, e non occorre prenotazione.
Info https://www.zoneumidetoscane.it/it/aperture-del-centro-visite-e-dellosservatorio
APERTURE DELL’AREA NATURALE PROTETTA DI ARNOVECCHIO
L’area di Arnovecchio del Comune di Empoli è dotata di un sentiero natura con strutture che facilitano l’osservazione di piante ed animali selvatici e concepito per una completa accessibilità anche da parte di persone con difficoltà motorie o non vedenti.
Dal 2016 l’area naturale protetta di Arnovecchio è gestita dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus, per conto del Comune di Empoli, che garantisce l’apertura nei fine settimana, oltre che per eventi e visite guidate.
Nel mese di maggio l’area è aperta il sabato con orario 16-19 e la domenica con orario 9-12, sempre ad ingresso libero; il sabato alle 17 e la domenica alle 10, per tutti gli interessati, è prevista anche una visita guidata gratuita.
Info https://www.zoneumidetoscane.it/it/arnovecchio-area-naturale-protetta
MOSTRA “NATURA IN VALDINIEVOLE”
Le gemme del Padule e del Montalbano
24 marzo – 9 settembre 2018
Il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme e il Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus, cpon il contributo della Fondazione CARIPT, organizzano la mostra fotografica “Natura in Valdinievole” costituita da trenta immagini di grande formato di Gino Santini e Paolo Caciagli che mostrano le “gemme” del Padule di Fucecchio e del Montalbano: gli uccelli della palude ed i fiori più caratteristici delle colline.
Per informazioni sulla mostra e sugli orari di visita: Museo della Città e del Territorio 0572 959500 – 954463 museoterritorio@comune.monsummano-terme.pt.it.
COME AIUTARE IL CENTRO
NATURA IN CITTA’: PROGETTO “SOSTENIAMO LE PASSIONI” A MONTECATINI TERME
E’ partito il progetto “Sosteniamo le Passioni” sulla natura in città che coinvolge il Comune di Montecatini Terme, i tre supermercati CONAD di Montecatini e il Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus.
Il progetto prevede il posizionamento di pannelli informativi su ambiente, flora e fauna, in corrispondenza dei punti di maggior interesse, lungo i percorsi trekking di Montecatini Terme e Montecatini Alto.
Fino al 31 maggio 2018 in ciascun punto vendita CONAD di Montecatini Terme a tutti i clienti che faranno la spesa con Carta Insieme verrà attribuito un “PUNTO CUORE” ogni 10 euro di spesa.
Al raggiungimento di 35 punti cuore si potrà ritirare (entro il 30 giugno) un “BUONO CUORE” del valore di 2,50 euro da donare al Centro (entro il 30 luglio) per la realizzazione del progetto a Montecatini.
Presso i tre punti vendita CONAD cittadini (via Pistoiese, via Bassi e via Toti) troverete anche un box “Sosteniamo le passioni” in cui depositare i vostri buoni cuore per farli arrivare al Centro.
Un piccolo gesto che non costa niente a chi fa la spesa e che aiuterà a far conoscere meglio ai turisti in visita (e agli stessi cittadini) le ricchezze naturalistiche e paesaggistiche di Montecatini.
UN CONTRIBUTO PER IL CENTRO
Fai una donazione e scegli di destinare il 5 per mille per le attività dell’associazione
Tutti possono sostenere il Centro partecipando o collaborando alle varie iniziative, acquistando le pubblicazioni e gli altri materiali promozionali, destinando il 5 per mille all’associazione o dando un contributo economico.
Info https://www.zoneumidetoscane.it/it/un-contributo-il-centro-padule-di-fucecchio-onlus

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *