Ingresso alla Villa Medicea di Cerreto Guidi

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA GUIDA

DEL PADULE DI FUCECCHIO

MuMeLoc – Museo della Memoria Locale di Cerreto Guidi
Venerdì 23 marzo, ore 21,15
 
 
In programma la presentazione del libro “Guida del Padule di Fucecchio –
natura, storia, tradizioni, itinerari” e del sistema cartografico
interattivo “Alla scoperta della Valdinievole”.
Dopo i saluti di Simona Rossetti, Sindaco del Comune di Cerreto Guidi, e
Rinaldo Vanni, Presidente del Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus, sono
previsti gli interventi di alcuni degli autori della pubblicazione.
La nuova Guida, inserita nella collana “Quaderni del Padule di
Fucecchio”, è stata realizzata dal Centro di Ricerca, Documentazione e
Promozione del Padule di Fucecchio Onlus con il contributo di CMSA –
Montecatini Terme.
A raccontare di storia, natura, tradizioni e itinerari sono vari esperti
che si occupano di ricerca e divulgazione in stretta collaborazione con
il Centro, e che a titolo gratuito hanno curato le varie parti del
volume scritto a più mani.
I testi, che comprendono anche diversi box di approfondimento, sono
arricchiti dalle belle immagini di diversi autori e soprattutto dai
disegni originali del pittore naturalistico Alessandro Sacchetti, che ha
curato anche la grafica della pubblicazione.
La parte turistica della guida fa riferimento anche al sistema
cartografico interattivo “Alla scoperta della Valdinievole”; è già on
line sul sito del Centro www.paduledifucecchio.eu e vi si accede
cliccando sul tasto in alto a destra “cartografia”.
La presentazione è ad ingresso libero: informazioni presso il MuMeLoc
(tel. 0571/906247, email cultura@comune.cerreto-guidi.fi.it) o il Centro
RDP Padule di Fucecchio Onlus (tel. 0573/84540, email
fucecchio@zoneumidetoscane.it).
 

MOSTRA “NATURA IN VALDINIEVOLE”

Le gemme del Padule e del Montalbano
Sabato 24 marzo 2018, ore 16
 
Il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme e il Centro
RDP Padule di Fucecchio Onlus organizzano la mostra fotografica “Natura
in Valdinievole: le gemme del Padule e del Montalbano”.
Il Padule di Fucecchio, se pur ampiamente ridotto rispetto all’antico
lago-padule che un tempo occupava gran parte della Valdinievole
meridionale, rappresenta tuttora la più grande palude interna italiana.
Il valore di quest’area, che offre al visitatore paesaggi di grande
suggestione ed ospita rare specie di flora e fauna, è incrementato anche
dalla sua contiguità con altre zone di grande pregio ambientale come il
Montalbano.
La mostra è costituita da trenta immagini di grande formato di Gino
Santini e Paolo Caciagli che mostrano le “gemme” del Padule di Fucecchio
e del Montalbano: gli uccelli della palude ed i fiori più caratteristici
delle colline.
Le fotografie saranno accompagnate da un breve testo divulgativo che ne
consentirà la fruizione da parte delle classi scolastiche, oltre che dei
numerosi turisti attesi per la terza edizione dell’Open Week della
Valdinievole.
L’inaugurazione è prevista per sabato 24 marzo alle ore 16 presso il
Museo della Città e del Territorio, dopo di che la mostra sarà
visitabile negli orari di apertura e in occasione delle aperture
straordinarie fino al 9 settembre 2018.
Per informazioni sulla mostra e sugli orari di visita: Museo della Città
e del Territorio 0572 959500 – 954463
museoterritorio@comune.monsummano-terme.pt.it.
 
VISITA AREA NATURALE PROTETTA DI ARNOVECCHIO
Domenica 25 marzo, ore 10-12
Il Centro RDP Padule di Fucecchio, che gestisce l’area naturale protetta
di Arnovecchio per conto del Comune di Empoli, organizza in
collaborazione con Legambiente Empolese Valdelsa una visita guidata alla
scoperta di questo gioiello naturale a due passi dalla città.
L’area di Arnovecchio, collocata in un paleomeandro dell’Arno che fu
rettificato nel corso del XVI secolo, fu interessata in tempi più
recenti da attività estrattive per la produzione di ghiaia, durate circa
quarant’anni, che portarono alla formazione di alcuni bacini lacustri.
Attualmente è caratterizzata da un mosaico di ambienti diversi che,
sebbene di origine artificiale, con il progressivo abbandono delle
attività produttive sono andati incontro a processi spontanei di
naturalizzazione; le cave in particolare sono state colonizzate da
numerose specie faunistiche e floristiche.
Nella parte di proprietà comunale (ex Cava Pierucci) è stato realizzato
un sentiero natura dotato di strutture che facilitano l’osservazione di
piante ed animali selvatici e concepito per una completa accessibilità
anche da parte di persone con difficoltà motorie o non vedenti: oltre a
quattro osservatori della fauna ci sono infatti cartelli illustrativi e
pannelli tattili con ambienti, piante ed animali in rilievo e testi in
alfabeto braille.
La visita consentirà di apprezzare i segnali della primavera in arrivo:
dalle fioriture del Prugnolo e delle prime orchidee selvatiche ai voli
delle rondini, balestrucci e topini appena arrivati dai quartieri di
svernamento africani.
La visita è gratuita ma per questioni organizzative è gradita la
prenotazione presso il Centro R.D.P. Padule di Fucecchio: tel.
0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it
Info 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagine web
www.paduledifucecchio.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *