Centro RDP Padule di Fucecchio: anche in aprile visite guidate alla scoperta della natura e delle tradizioni della Valdinievole.


Proseguono anche nel mese di aprile le visite guidate organizzate dal Centro RDP Padule di Fucecchio: una ricca offerta di escursioni naturalistiche e storico-ambientali sui vari percorsi del Padule ma anche in altri ambienti.


Domenica 2 aprile (ore 9-12) è in programma una passeggiata sulle colline di Uzzano Castello con osservazione delle erbe spontanee alimentarie, al termine, degustazione di piatti a tema in agriturismo.
 

Dalla “Costa”, frazione collinare del comune di Uzzano, si percorre un sentiero che permette di apprezzare la ricchezza e la varietà di erbe spontanee e commestibili presenti in questa zona collinare ricca di uliveti.



Arrivati ad Uzzano Castello, si apprezzano le numerose testimonianze artistiche,

 

segno della sua lunga storia; poi con un antico sentiero in pietra ci si inerpica fino al poggio di Pianacci,
 
un terrazzo a circa 500 metri di altitudine che offre splendidi panorami: nelle giornate più limpide si arriva a vedere la città di Firenze ed uno scorcio di mare.
Si scende poi lungo la strada panoramica che si affaccia sugli altri castelli della Valdinievole e che conduce nuovamente alla Costa dove è prevista una degustazione a tema in collaborazione con la Strada dell’Olio – Borghi e Castelli della Valdinievole.

 

Sempre d
omenica 2 aprile (ore 15-18) si terrà anche un itinerario su


 

La vita rurale in Padule”:

 
 
 
dalla Fattoria Medicea di Stabbia al Museo della Civiltà Contadina “Casa Dei” di Bagnolo, con “merenda dei nonni” sull’aia.
Attraverso un percorso sui terreni appartenuti nel passato alla Fattoria Medicea di Stabbia impariamo a conoscere la vita degli abitanti del Padule di Fucecchio: agricoltori, pescatori, cacciatori che per secoli hanno dato vita a una civiltà rurale di cui ancora oggi si possono apprezzare le tracce .


L’escursione inizia dalla frazione di Stabbia, in posizione panoramica sulla parte fiorentina del Padule di Fucecchio; passando di fronte alla Villa Medicea (attualmente non visitabile), si scende lungo una comoda sterrata fino alla zona di Bagnolo, dove si trova il Museo della Civiltà Contadina “Casa Dei”. La visita è arricchita da una “merenda dei nonni” sull’aia a base di pane con olio e pane con pomodoro.


Dopo la merenda si prosegue verso il Giardino della Meditazione, realizzato dal Comune di Cerreto Guidi in ricordo dei caduti dell’Eccidio del Padule di Fucecchio, e poi sul percorso attrezzato “Vincio Vecchio”; su di un’area demaniale derivante dal riempimento dell’antico alveo del Torrente Vincio, sono ancora leggibili le testimonianze delle antiche bonifiche per colmata ed è stata ricostruita una di quelle siepi alberate che costituivano un elemento di grande rilievo nel paesaggio rurale del passato.

Per informazioni
e prenotazioni è possibile rivolgersi presso il Centro R.D.P. Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, e-mail fucecchio@zoneumidetoscane.it); il programma completo delle visite è disponibile sulle pagine web www.paduledifucecchio.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *