(Oca selvatica – Foto Stefano Petrassi)

Nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio un’oca selvatica dalla Polonia

 
 
 
Nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio un’oca selvatica dalla
Polonia, monitorata dal Centro di Ricerca.
Da alcune settimane la Riserva Naturale del Padule di Fucecchio ospita
un piccolo gruppo di oche selvatiche svernanti, fra cui un esemplare che
porta una vistosa banda gialla alla base del collo: si tratta di un
soggetto “inanellato”, cioè catturato e marcato per renderlo
riconoscibile a distanza ai fini dello studio degli spostamenti
migratori della specie.
Dall’osservatorio faunistico de Le Morette i collaboratori del Centro
RDP Padule di Fucecchio hanno potuto leggere con il cannocchiale la
sigla riportata sull’anello (P 523) e l’hanno trasmessa all’ISPRA, che
sua volta ha rinviato la scheda dell’animale. L’oca è stata marcata nel
mese di giugno in un parco nazionale della Polonia, a più di mille
chilometri di distanza.
Tra le attività portate avanti dal Centro di Ricerca vi è anche quella
del monitoraggio e della raccolta dati sulle specie oggetto di attività
di conservazione. Nel mese di gennaio, come avviene da oltre 25 anni,
l’associazione sarà impegnata nel censimento degli uccelli acquatici
svernanti del Padule di Fucecchio e del Lago di Sibolla, attività che si
inserisce in un progetto internazionale di censimento che abbraccia
l’intero continente europeo, parte dell’Asia e parte dell’Africa
(Paleartico occidentale).
Per informazioni è possibile contattare il Centro: tel. O573/84540,
email fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagine web www.paduledifucecchio.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *