Grande successo per la presentazione della nuova guida del Padule di Fucecchio.

 
 
Grande successo per la presentazione della nuova guida del Padule di
Fucecchio. La pubblicazione è ora disponibile presso il Centro Visite di
Castelmartini.

Al Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme, in una sala
stracolma di pubblico, è stata presentata la nuova “Guida del Padule di
Fucecchio”, realizzata dal  Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus con il
contributo di CMSA – Montecatini Terme.
 
L’incontro era organizzato nell’ambito del progetto “Natura & Cultura –
Ambiente, storia e tradizioni del Padule di Fucecchio e dintorni”
finanziato da CARIPT sul bando 2017 “Eventi e attività culturali” con il
cofinanziamento del Comune di Monsummano Terme.
Presenti il Presidente del Centro Rinaldo Vanni, l’Assessore alla
Cultura del Comune di Monsummano T. Elena Sinimberghi, l’Assessore al
Turismo del Comune di Montecatini T. Alessandra De Paola e il
consigliere della Fondazione CARIPT Marco Giunti.
Dopo i saluti di rito, è stato Marco Masseti, zoologo e paleoecologo del
Dipartimento di Biologia dell’Università di Firenze, ad introdurre le
varie sezioni della guida, curate dai vari esperti che a titolo gratuito
hanno contribuito alla stesura del libro.
Masseti ha sottolineato come i testi siano arricchiti dalle belle
immagini di diversi autori e soprattutto dai disegni originali del
pittore naturalistico Alessandro Sacchetti, di origine monsummanese, che
ha curato anche la grafica della pubblicazione.

Si inizia dalla storia antica e recente del Padule, riassunta da Alberto
Malvolti, e dalle attività tradizionali, illustrate nei capitoli di
Alessandra Lucci (le erbe palustri) e Laura Candiani (i lavori femminili
nell’economia dell’incolto palustre).
 
Dopo un inquadramento territoriale e idrogeologico a cura di Marco de
Martin Mazzalon si passa alla sezione naturalistica, con i capitoli di
Alessio Bartolini su flora e vegetazione, fauna invertebrata e
vertebrata, sulla Riserva Naturale e le sue strutture.
La parte turistica della guida inizia con un capitolo sulla cucina della
Valdinievole scritto Giuliano Calvetti, uno dei fondatori della locale
sezione di Slowfood, che dopo aver parlato delle tradizioni alimentari
dell’area riporta anche alcune ricette “dei nonni”.
Segue una vera e propria guida alla visita a cura di Enrico Zarri, che
propone le varie possibilità di fruizione del Padule, con i possibili
itinerari ma anche una serie di schede sui luoghi della storia e sulle
strutture museali che offrono sezioni sul Padule.
Per quel che riguarda i percorsi sul territorio, sono stati indicati
quelli già esistenti nel bacino palustre, con le diverse modalità di
accesso, allargandosi verso i percorsi trekking ai margini dell’area
umida e quelli cicloturistici da Montecatini Terme.
Visto che la situazione della sentieristica è in continua evoluzione, la
Guida fa riferimento al sistema cartografico interattivo “Alla scoperta
della Valdinievole”, strumento complementare che consente un
aggiornamento e una implementazione dei percorsi.
Il sistema cartografico interattivo, realizzato dal Centro per conto
della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia, è già on line sul
sito del Centro www.paduledifucecchio.eu; si accede cliccando sul tasto
in alto a destra “cartografia”..
La nuova Guida è già disponibile presso il Centro Visite di
Castelmartini, che a dicembre è aperto il sabato (pomeriggio), domenica
e festivi (mattino e pomeriggio). Acquistandola si sostengono le
attività del Centro: info 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *