076Luogo e sede

Il Museo della Carta di Pescia, situato a Pietrabuona, nasce nel 1992 dalla felice intuizione di Ferruccio Belluomini e di Giuliano Carrara promotori di un progetto che riunisce, in una associazione privata, imprenditori del settore cartario, enti pubblici e persone fisiche. La missione del Museo è quella di proteggere, tramandare e far conoscere la fabbricazione della carta: attività presente nel territorio pesciatino, in una ininterrotta continuità, sino dalla fine del secolo XV. Il Museo si è insediato negli ambienti rinnovati della ex scuola elementare di Pietrabuona, edificio all’interno del quale sono stati ricavati spazi espositivi, laboratori per attività didattiche, uffici, biblioteca e sala conferenze: un luogo dove è possibile far conoscere la storia della carta dalle sue origini ad oggi. Il Museo ha poi acquistato nel 2004 l’antico opificio andante ad acqua denominato “Le Carte”: una cartiera costruita all’inizio del secolo XVIII che conserva al suo interno intatti e funzionanti tutti i macchinari del 1700 utilizzati per la fabbricazione della carta a mano. L’edificio completamente restaurato, reso nuovamente funzionante e adeguato alle esigenze di un museo contemporaneo – i lavori sono iniziati nel 2011 e termineranno presumibilmente nel 2017 -, diverrà la sede del Nuovo Museo della Carta di Pescia: un centro polivalente nel quale verranno collocati il percorso espositivo con la produzione didattico-dimostrativa della carta fatta a mano, gli uffici, le sale conferenze, gli spazi per esposizioni permanenti e per le mostre temporanee, il deposito delle collezioni e dell’archivio cartaceo.

Info

Il Museo effettua il seguente orario
Visite guidate e laboratori didattici: lunedì, giovedì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Segreteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Per ulteriori informazioni
Tel + 39 0572 408020
Fax + 39 0572 408008
museo@museodellacarta.org
museodellacarta@virgilio.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *