Natura & Cultura: un ciclo su ambiente, storia e tradizioni del Padule
di Fucecchio e dintorni.
 

Sabato 10 marzo il primo incontro sulle piante acquatiche.

(Foto di Alessio Bartolini)


 
Sabato 10 marzo 2018, alle ore 16, presso il Centro Visite di
Castelmartini si terrà un incontro su “Le piante acquatiche in pericolo
critico di estinzione: la situazione nel comprensorio del Padule di
Fucecchio e le attività di conservazione messe in atto dal Centro RDP”.
Nell’ambito del progetto “Natura & Cultura – Ambiente, storia e
tradizioni del Padule di Fucecchio e dintorni” è in programma da marzo a
giugno un ciclo di incontri con esperti sull’ambiente, la storia e le
tradizioni locali della Valdinievole.
Il progetto, nato dalla collaborazione fra il Centro RDP Padule di
Fucecchio e il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme, è
finanziato dalla Fondazione CARIPT sul bando 2017 “Eventi e attività
culturali” con il cofinanziamento del Comune di Monsummano Terme.
Gli incontri si terranno di volta in volta presso il Centro Visite della
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, a Castelmartini, e presso il
Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme.
Il primo incontro è sulle piante acquatiche, o idrofite, che sono nel
loro complesso il gruppo di organismi più a rischio della flora delle
zone umide d’acqua dolce, e in questo senso il Padule di Fucecchio e le
aree umide ad esso collegate (Lago di Sibolla e Vallini delle Cerbaie)
non fanno eccezione.
Le distese galleggianti di ninfee sono quasi ovunque scomparse e la
stessa sorte è toccata alle praterie sommerse che un tempo non remoto
occupavano vari strati della colonna d’acqua della palude.
Questo incontro ci porta nel mondo affascinante e per lo più sconosciuto
delle idrofite, dei loro molteplici adattamenti evolutivi e del loro
stato critico di conservazione.
Il Dr. Alessio Bartolini del Centro RDP del Padule di Fucecchio
illustrerà le attività svolte dal Centro per scongiurare l’estinzione su
scala locale (che per molte specie significa anche estinzione su scala
regionale) di alcune idrofite e le attività di monitoraggio dei siti
dove esse risultano ancora presenti.
Il Dr. Lorenzo Lastrucci del Dipartimento di Biologia dell’Università di
Firenze fornirà in chiave divulgativa un quadro generale dell’argomento
trattato. Anche se non si tratta di idrofite, il Dr. Lastrucci potrà
anche aggiornarci sullo stato dell’arte degli studi effettuati per
comprendere le cause del cosiddetto “die back” dei canneti a Phragmites
australis, la patologia che sta portando alla scomparsa del canneto in
tutta Europa; Lastrucci intatti fa parte del gruppo di botanici che
studiano questo fenomeno in Italia, monitorando anche il Padule di
Fucecchio.
L’incontro è ad ingresso libero ed è aperto a tutti gli interessati:
info Centro RDP Padule di Fucecchio, tel. 0573/84540, email
fucecchio@zoneumidetoscane.it
Il programma completo degli incontri “Natura & Cultura” è su
www.paduledifucecchio.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *