Domenica 21 maggio, ore 17, presso ex chiesa della Misericordia di Montecarlo, inaugurazione Mostra “Montecarlo e la Grande Guerra”.


Domenica 21 maggio p.v., alle ore 17:00, presso i locali della ex-Chiesa della Misericordia di Montecarlo (via Cerruglio, 33), si terrà l’inaugurazione della mostra “Montecarlo e la Grande Guerra”.
L’esposizione, comprendente documenti cartacei, fotografie e cimeli originali del primo Novecento, generosamente concessi per l’occasione da associazioni e collezionisti del territorio lucchese e valdinievolino, sarà curata dalla Sezione Montecarlo/Pescia e Valdinievole dell’Istituto Storico Lucchese, con il patrocinio del Comune di Montecarlo e con il prezioso supporto dell’Associazione “Lucchesi nel mondo” e dell’Archivio di Stato di Lucca. Sarà un’occasione per giovani e adulti, anziani e scolaresche, per entrare in contatto con le memorie e le immagini di uno dei periodi più difficili della storia d’Italia, in cui si intrecciarono le tematiche, ancora drammaticamente attuali, della guerra e dell’emigrazione.
La mostra, curata da Dario Donatini, Riccardo Maffei e Francesco Tanganelli, resterà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino a domenica 18 giugno 2017, con orario 10:00-12:00 e 15:00-18:00, dal lunedì al venerdì, e 10:00-12:00 e 15:00-19:30 nei weekend e nei giorni festivi. Per informazioni, rivolgersi all’Ufficio Turismo di Montecarlo (al numero 0583/228881) oppure contattare gli organizzatori al 328/8728456.
 

 
Cogliamo l’occasione per ricordare che Sabato 20 maggio, alle ore 16.30, presso la sala conferenze ex Ipercoop di Massa e Cozzile si terrà la conferenza sulla storia di Montevettolini a cura di Genny Colangelo.
 
 
 
 

 
A seguire è prevista la visita guidata del borgo di Montevettolini a cura dell’associazione Rondò e della sezione Montecatini/Monsummano dell’Istituto Storico Lucchese.
 
 
(Possibilità di prenotarsi per la cena a base di antipasto e pizza presso il caffè del Podestà di Montevettolini a questo indirizzo mail; costo della cena 15 euro).
Cordialmente,
La sezione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *