GIORNATE F.A.I. di AUTUNNO:

domenica 15 ottobre 2017

 
 

Per la VI edizione delle GIORNATE FAI DI AUTUNNO, il FAI, Fondo Ambiente Italiano, apre in tutta Italia più di 900 siti di notevole valore storico e artistico generalmente inaccessibili.

Per l’occasione, per la Valdinievole è stato scelto Monsummano Alto, ove sarà possibile visitare la chiesa di San Nicolao, l’edificio della canonica appena restaurata e ciò che resta dell’antico paese.

Sabato 14 ottobre, dalle ore 10,00 alle ore 11,00, apertura esclusiva per gli iscritti al FAI e per l’Amministrazione Comunale, con la possibilità di iscriversi in loco.

Illustrerà la visita l’arch. Riccardo Berretti.

Domenica 15 ottobre, dalle ore 9,30 alle ore 17,30 (ultima visita alle ore 17,00), apertura al pubblico con contributo libero (consigliato 3 euro).

Ingresso solo con visite guidate, a gruppi massimo 20 persone, a cura dei volontari FAI.

Per tutti coloro con problemi di deambulazione, anziani e famiglie con bambini, sarà disponibile un servizio navetta, con partenza di fronte al Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme.

Nella giornata di domenica, verrà effettuata regolarmente la Santa Messa dalle ore 11,30 alle 12,30, ovviamente le visite saranno temporaneamente sospese.

Durante tale interruzione, intrattenimento musicale da parte di Giulia Serio e Savino Pantone a cura dell’Accademia Musicale della Valdinievole di Monsummano Terme.

CHIESA DI SAN NICOLAO E AREA ARCHEOLOGICA

Dell’antico borgo, che fu sede podestarile fino al 1625, rimangono tracce importanti tra cui l’antica chiesa di San Niccolao (sec. XI), caratterizzata da una massiccia torre campanaria con arco passante che appartenne probabilmente al sistema difensivo del castello. All’interno della chiesa si trovano tre ricchi altari barocchi a edicola (sec. XVII) e un bellissimo Crocifisso risalente al XIV secolo. La memoria della devozione degli abitanti di Monsummano Alto resta nelle due compagnie laicali, oggi trasformate in abitazioni, che un tempo furono dedicate ai Santi Rocco e Sebastiano e al Corpus Domini. Il borgo è immerso in una cornice naturalistica caratterizzata dalla presenza della macchia mediterranea e dal colle è possibile godere di una vista senza uguali sul lago-Padule, un tempo via d’acqua privilegiata che consentiva scambi e commerci tra le pianure di Pistoia e Firenze verso i porti pisani.

Le Giornate FAI di Autunno, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante tra il FAI e la gente, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione, perché Il FAI con il contributo di tutti cura in Italia luoghi speciali per le generazioni presenti e future, promuove l’educazione, l’amore, la conoscenza e il godimento per l’ambiente, il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione, vigila sulla tutela dei beni paesaggistici e culturali, nello spirito dell’articolo 9 della Costituzione.

Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l’iscrizione annuale (vale tutto l’anno per avere sconti, ingressi omaggio nelle proprietà FAI, sconti a mostre e musei. In occasione delle Giornate FAI per usufruire di visite esclusive e per corsie preferenziali) e/o con un contributo libero.

Informazioni sull’evento e sulla giornata

FAI – Fondo Ambiente Italiano – Gruppo FAI Pistoia

gruppofai.pistoia@fondoambiente.it

www.fondoambiente.it

Si ringrazia:
Foto Ottica L’Immagine
Accademia Musicale della Valdinievole

Pro Loco Rondò di Montevettolini

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *