Visita storico ambientale al Castello di Montevettolini –

Sabato 11 marzo 2017

 

Continuano le visite e le escursioni sul territorio organizzate dall’Assessorato alla Cultura e il Museo della Città e del Territorio, in collaborazione Centro RDP Padule di Fucecchio, per scoprire le bellezze del nostro territorio.

Il prossimo appuntamento è previsto per sabato 11 marzo, dalle 15 alle 18, con un percorso storico-ambientale al Castello di Montevettolini.

Dopo una introduzione nelle sale dedicate del Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme, sezione “Fattorie granducali”, ci si trasferisce (con mezzi propri) al Castello di Montevettolini.

L’antico Borgo di Montevettolini, le cui origini risalgono al XII secolo, è una delle strutture storiche difensive dislocate lungo le pendici del Montalbano, barriera naturale lungo la quale si sono scontrate nel corso dei secoli varie dominazioni

Con i Medici il borgo assume un ruolo importante subendo numerose trasformazioni; alla fine del sedicesimo secolo Ferdinando I fa costruire la Villa che entra a far parte delle sette fattorie granducali formatesi intorno al Padule.

L’itinerario propone, dopo una attenta osservazione del paesaggio collinare, un percorso ad anello all’interno del Borgo: entrando dalla porta torre, poi trasformata in campanile, si arriva alla piazza centrale dove si trova l’antica Chiesa di San Michele.

Percorrendo le antiche vie, ricche di suggestione, si visita il paese costeggiando la Villa Medicea, il Palazzo Comunale e la Porta Barbacci.

L’escursione sul territorio non presenta alcuna difficoltà (consigliati scarponcini da trekking o scarpe comode).

La visita è gratuita, in quanto inserita nellle attività del progetto “Padule di Fucecchio tra memoria e tradizione” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

Per partecipare è necessaria la prenotazione presso il Centro RDP Padule di Fucecchio: tel. 0573/84540, e-mail fucecchio@zoneumidetoscane.it

 

Montevettolini Vi saluta e Vi aspetta

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *