Escursione guidata nell’area naturale protetta di Pietramarina

 
Pietramarina Pieve di San Giusto particolare (foto Enrico Zarri)

“Escursione guidata nell’area naturale protetta di Pietramarina: la Pieve di San Giusto, gli scavi etruschi, i lecci ed agrifogli centenari.

In attesa della Festa del Padule, prevista per domenica 15 maggio, prosegue il calendario delle escursioni primaverili organizzate dal Centro RDP Padule di Fucecchio nell’area umida e negli ambienti naturali vicini.
Domenica 8 maggio (ore 9-12) è in programma un’escursione guidata nell’area naturale protetta di Pietramarina alla scoperta della Pieve di San Giusto, degli scavi etruschi, del bosco di lecci ed agrifogli centenari.
 

L’area di Pietramarina, collocata lungo la dorsale del Montalbano, unisce ai valori paesaggistici e naturalistici le testimonianze di una storia che attraversa varie epoche; all’interno di un secolare bosco di lecci trovano spazio importanti ritrovamenti archeologici di origine etrusca, oltre ai resti di edifici di epoca medicea, legati alla gestione del Barco Reale di Artimino, come il Casino dei Birri.
Pietramarina casino dei birri (foto di Andrea Innocenti)
La lecceta di Pietramarina è quello che rimane dell’antica selva che un tempo doveva ammantare tutto il Montalbano, ed ospita piante di notevoli dimensioni, difficili da trovare in Toscana, oltre ad un popolamento monumentale di agrifoglio con esemplari che arrivano anche a 20 metri di altezza.
A completare questa eccezionale stratificazione di valori, ai piedi del Monte Pietramarina si trova l’Abbazia cluniacense di S. Giusto (XI secolo), notevole testimonianza di stile romanico,

 
Pietramarina Pieve di San Giusto (foto Enrico Zarri)
 
mentre sul poggio è possibile osservare il “Masso del Diavolo”,
 
 
 
Pietramarina masso del diavolo (foto di Andrea Innocenti)
 
così chiamato per i segni misteriosi incisi sugli scalini; bellissimo anche il panorama che abbraccia la Piana, l’Appennino pistoiese, il Valdarno e, nelle giornate più limpide, si apre fino a mare.
 
Pietramarina zona archeologica (foto Enrico Zarri)
Il percorso ad anello, della lunghezza totale di circa 5 km e con un dislivello in salita di circa 200 metri, non presenta particolari difficoltà tecniche; consigliati comunque scarponcini da trekking e una scorta d’acqua.
La visita è condotta come al solito da una Guida Ambientale ed è prevista una piccola quota di partecipazione; informazioni presso il Centro R.D.P. Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, e-mail
fucecchio@zoneumidetoscane.it) e su www.paduledifucecchio.eu
 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *