Padule di Fucecchio: open day e visite guidate per il 25 aprile

 
Airone bianco maggiore (foto Alessio Bartolini)

Padule di Fucecchio: per il ponte del 25 aprile ancora un “open day” nell’area protetta con aperture straordinarie e visite guidate sui luoghi della Memoria e nell’Area Righetti. In programma anche un’escursione sui Colletti di Veneri.

Dopo il grande successo della prima Open Week della Valdinievole, nei giorni della Festa della Liberazione si replica con un “open day” nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio ricco di iniziative: apertura del Centro Visite di Castelmartini e dell’osservatorio faunistico de Le Morette (ad accesso libero, con operatore del Centro RDP Padule di Fucecchio), visite guidate sui luoghi della Memoria e nell’Area Righetti, escursione sui Colletti di Veneri.

Come da tradizione, nella giornata del 25 aprile (9-12 e 14,30-17,30) sarà aperto il Centro Visite di Castelmartini, con l’esposizione permanente sull’area umida e le mostre di fotografia e disegno naturalistico; negli stessi orari sarà possibile visitare l’area protetta raggiungendo l’osservatorio faunistico de Le Morette dove sarà presente un operatore del Centro, pronto a mostrare con un potente cannocchiale le varie specie di uccelli acquatici.
Nella mattinata del 25 aprile (ore 9-12) è in programma una visita guidata storico-ambientale alla scoperta dei luoghi e monumenti dell’Eccidio, ma anche del paesaggio agrario e del bosco ai margini del Padule di Fucecchio, in una piacevole passeggiata da Castelmartini al Porto de Le Morette.

Monumento Eccidio Castelmartini (foto di Enrico Zarri)

La prima parte della visita ha come motivo conduttore la strage del 23 agosto 1944: a Castelmartini si trovano il Giardino della Memoria e il monumento realizzato dall’artista Gino Terreni (recentemente scomparso) e presso il Centro Visite si possono ammirare anche i bozzetti preparatori del monumento, donati dall’autore al Comune di Larciano.

Con una facile camminata lungo la via comunale sterrata che attraversa i campi ed il Bosco di Chiusi si arriva all’antico Porto de Le Morette, dove sul Casotto del Criachi una lapide ricorda i caduti dell’Eccidio, e proseguire fino all’osservatorio faunistico de Le Morette.

Riserva Naturale osservatorio Le Morette (foto Enrico Zarri)

Chi vuole potrà visitare nella stessa giornata ambedue le zone che costituiscono la Riserva Naturale, visto che nel pomeriggio (ore 15-18) è in programma anche una escursione  guidata nell’Area Righetti per scoprire le fioriture di stagione ed osservare le colonie degli aironi e dei cormorani in piena attività.

Visita guidata Riserva Naturale Padule di Fucecchio

Prima dell’open day, domenica 24 aprile (ore 9-12) è in programma anche una escursione sui Colletti di Veneri che offre punti di interesse storico e paesaggistico, come San Martino in Colle e l’antica Strada Maestra Postale Lucchese, e naturalistico come la quercia monumentale detta “delle streghe”, nota anche come la “Quercia di Pinocchio” perchè da questo albero avrebbe tratto spunto Carlo Collodi nello scrivere le avventure del burattino.
 
Quercia di Pinocchio (foto Andrea Innocenti)
La visita al Centro e all’osservatorio faunistico è libera, mentre per le visite guidate occorre la prenotazione ed è prevista una piccola quota di adesione; informazioni presso il Centro RDP Padule di Fucecchio (tel 0573/84540, email
fucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitando la pagina web www.paduledifucecchio.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *