Natura & Cultura – “Tra i fiumi e il Padule: ambiente, faune ed insediamenti umani nell’area del Padule di Fucecchio”: al Centro Visite di Castelmartini incontro con il Dr. Andrea Vanni Desideri, archeologo, direttore del Museo Civico di Fucecchio.
114 (Large)
 
Il ciclo “Natura & Cultura”, organizzato dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio, si conclude sabato 10 dicembre (ore 16) con l’incontro “Tra i fiumi e il Padule: ambiente, faune ed insediamenti umani nell’area del Padule di Fucecchio” a cura del Dr. Andrea Vanni Desideri, archeologo, direttore del Museo Civico di Fucecchio.
 
L’incontro tratteggia un sintetico profilo della storia del territorio e del suo ambiente attraverso la documentazione paleontologica e archeologica, ad iniziare dalla successione delle associazioni faunistiche fossili prima e durante il Paleolitico.
 
Infatti nell’area dove il bacino del Padule di Fucecchio confluisce nella bassa valle dell’Arno, in età preistorica i corsi d’acqua trascinavano e depositavano elementi scheletrici di carcasse di animali villafranchiani e pleistocenici che ci offrono preziose informazioni sulle modifiche dell’ambiente.
 
I ritrovamenti fossili ci restituiscono l’immagine di foreste e fiumi, in cui vivevano i mastodonti, accanto a praterie e steppe abitate da animali simili alle attuali zebre ed antilopi; e poi le poderose tigri dai denti a sciabola ed i maestosi mammut meridionali.

Da questo momento, i dati archeologici e topografici ci permettono di seguire nel lungo periodo il rapporto tra l’uomo e l’ambiente, le strategie, le scelte abitative e produttive delle comunità che hanno abitato il territorio: dall’iniziale attività di raccolta e uso di materiali organici e inorganici disponibili intorno al padule da parte dell’uomo paleolitico, fino alla capacità di trasformare le materie prime naturali.
 
L’itinerario prosegue con la descrizione delle dinamiche insediative e i modi di vita dell’uomo, in costante ma alterno rapporto con l’elemento acquatico, dalle necessità abitative a quelle economiche, fino agli albori dell’età industriale.
 
L’incontro si tiene nella saletta del Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, a Castelmartini (Larciano – PT) ed è ad ingresso libero; info tel. 0573/84540, e-mail fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagine web www.paduledifucecchio.eu.
 
Andrea Vanni Desideri, archeologo, ha collaborato con molte Soprintendenze, Università italiane e istituzioni straniere tra cui il Petra Archaeological Park, lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme, la University of Pittsburg e la Conservation du Patrimoine de Savoie; dal 1986, anno della sua fondazione, è membro della missione archeologica dell’Università di Firenze nell’area di Petra (Giordania).
 
E’ stato professore a contratto di Archeologia Medievale presso l’Università di Firenze e attualmente insegna Storia degli insediamenti e dei sistemi abitativi presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici della stessa Università.
 
E’ direttore dei Musei civici di Fucecchio, Castelfranco e San Miniato, Presidente dell’Associazione dei Musei Archeologici della Toscana e consigliere della Fondazione Montanelli-Bassi; nel 2016, per Decreto del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è stato nominato membro italiano della Deputazione di Storia Patria per la Toscana.
Ha pubblicato i risultati delle sue ricerche  in quasi duecento articoli e alcune monografie.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *